Finalmente emergono alcuni dettagli a riguardo della nuova legge elettorale che sta preparando il centro destra.

  • Sarà un sistema proporzionale su base regionale, cioè i voti conteranno in proporzione all’importanza attibuita a ciascuna regione da un’apposita commissione di esperti. Pare che tra le regioni reputate più importanti ci siano la Lombardia per la struttura economica, il Veneto per le prospettive di crescita e la Sicilia perché è l’unica regione meridionale con due squadre in serie A, mentre Toscana ed Emilia dovrebbero eleggere un senatore a testa senza diritto di voto.
  • Ci sarà un premio di maggioranza che verrà attibuito alla coalizione il cui leader avrà realizzato la migliore campagna elettorale. È previsto un premio di maggioranza per la migliore regia, per la migliore sceneggiatura e un premio di maggioranza per il miglior inteprete. Condurranno la serata di premiazione Iva Zanicchi e il Gabibbo.
  • Per combattere il trasformismo tutti i seggi attribuiti a ex-esponenti del centrodestra passati al centrosinistra verranno assegnati automaticamente al centrodestra. La legge si applicherà solo per gli eletti negli ultimi cinque anni.
  • Il numero di senatori ed onorevoli verrà ridotto per tagli alla spesa, ma gradualmente. Gli spettatori di Telecamere potranno votare con il digitale terrestre il politico da eliminare ogni settimana
  • Le inchieste giudiziarie su politici ed ex-politici verranno immediatamente annullate. Si tratta di un emendamento dell’opposizione che lo presenterà in cambio di una fondamentale commissione bilaterale sul l’educazione alla vela in Italia.