L’altro giorno, osservando il mobiletto del bagno che raccoglie per un 5% miei oggetti (schiuma da barba, rasoio e dopo barba) e per il 95% prodotti di mia moglie, sono arrivato alla conclusione che le donne dispongono di più corpi.
Loro ce lo tengono nascosto, è un segreto ancestrale che si tramandano dalla notte dei tempi, ma ogni tanto mettono da parte un corpo e ne tirano fuori un altro, apparentemente identico.
Ecco perché i loro armadi sono sempre pieni e ci impediscono di avvicinarci. I corpi sostitutivi possono anche essere smembrati, suppongo, e disposti in vari sacchetti. La spiegazione logica è molto semplice e chiarisce anche il mistero di quattro balsami, sei bottiglie di shampo  e una quantità non definita di creme per la pelle.  Con tutti i corpi che hanno, è ovvio che hanno continuamente bisogno di nuovi vasetti, idratanti, antilucido, notte, giorno, pomeriggio, pomeriggio nuvoloso, antirughe, antinvecchiamento, antiringiovanimento, antimarito.
Ed ecco anche spiegato perché hanno bisogno di almeno 15 paia di scarpe a testa: le varie coppie di piedi non sono perfettamente identiche, ci sono quelli più consumati e quelli meno, e quindi hanno bisogno di scarpe adatte ad ogni paio di piedi.
Cari amici maschi, spero che questa rivelazione abbia chiarito in voi tanti dubbi. Non siamo poligami, abbiamo compagne policorpi. Ma – so quello che state pensando, rassegnatevi –  la testa quella no, quella è sempre la stessa.