Sabato sera ho finalmente visto “Le vite degli altri”, bellissimo film di teutanica cupezza, intriso di grigiori berlinesi e malinconia dilagante. La storia narra della DDR, la Germania dell’Est popolata di attrici che per lavorare vanno a letto con i ministri, servizi segreti che spiano gli avversari del governo, autori sgraditi al regime a cui...