“In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli. E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me.
Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. Guai al mondo per gli scandali! ? inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!”

Mt 18, 3-7

Chissà che qualcuno a Roma non osi considerare queste parole inutile chiacchiericcio…
Buona Pasqua