Le testine si allineano, le teste pensano

Carmine Caputo è uno scrittore nato a Statte, la collina ridente alle spalle di Taranto, un venerdì alle ore 18: giusto in tempo per l'inizio del weekend. Visto che la collina non rideva più si è trasferito a Bologna nel 1994 dove si occupa di comunicazione, lo sguardo rivolto a oriente nella speranza di intravedere un riflesso sul mare.
Posts tagged "tecnologia"
Nostalgia delle attese noiose

Nostalgia delle attese noiose

Alla fermata dell’autobus ti capitava di guardarti intorno, osservare i tuoi compagni casuali di viaggio, guardare i palazzi e osservarne le tracce di vita dai balconi o le scale. In fila dal medico, rifiutando di sfogliare quelle riviste di 3 anni prima, te ne stavi lì a ripensare al film visto la sera prima e...
Dieci segnali che indicano che la tecnologia ti ha cambiato troppo la vita

Dieci segnali che indicano che la tecnologia ti ha cambiato troppo la vita

10) Prima di andare a cena da amici controlli le recensioni sui siti specializzati 9) Stai ancora cercando una tecnica per zippare le scarpe della tua ragazza e comprimerle tutte in un cassetto 8) Prima di dire qualcosa di importante conti mentalmente che la frase non abbia più di 140 lettere 7) Cambi fruttivendolo perché...
Donne, uomini e tecnologia

Donne, uomini e tecnologia

Gli uomini inseriscono i coltelli nella lavastoviglie con la lama verso l’alto, perché è risaputo che così si lavano meglio. Le donne inseriscono i coltelli nella lavastoviglie con la lama verso il basso, perché è risaputo che così si evita di scarnificarsi le braccia. Gli uomini rimuovono la polvere dai loro prodotti tecnologici, le donne...
La tecnologia del superfluo

La tecnologia del superfluo

Alcune sere fa sono tornato a rivedere dopo tanti anni uno dei classici per la mia generazione, Ritorno al futuro. Inutile osservare, a quasi trent’anni di distanza, che non abbiamo skateboard volanti, e che in generale la nostra società è molto più simile a quella del 1985 di quanto quest’ultima non somigliasse al 1955. La...
Evviva il blututt

Evviva il blututt

Attento alla curva… ecco dovrebbe essere proprio nella tasca del pantalone. No, quella destra. Occorre tirarlo fuori. Bene. Semaforo giallo, rallenta. Gira lo schermo, così non leggo niente. Bene. Tienilo con la mano destra, se possibile evitando i riflessi, continuando a guidare alla sinistra. Dov’era? Impostazioni e poi telefono? Oppure applicazioni e connettività? No, vediamo…...
Perché non mi convince l'I-pad

Perché non mi convince l’I-pad

Non ho mai nascosto di essere un amante delle nuove tecnologie, specialmente quelle legate alla comunicazione. D’altronde quello che state leggendo è un blog, non un volantino. In particolare mi entusiasma la possibilità dei nuovi media di avere un ruolo attivo: non più soggetti passivi come per la televisione e la radio (per la lettura...