Le testine si allineano, le teste pensano

Carmine Caputo è uno scrittore nato a Statte, la collina ridente alle spalle di Taranto, un venerdì alle ore 18: giusto in tempo per l'inizio del weekend. Visto che la collina non rideva più si è trasferito a Bologna nel 1994 dove si occupa di comunicazione, lo sguardo rivolto a oriente nella speranza di intravedere un riflesso sul mare.
Posts tagged "tempo fa"

L’ultimo arrivato

Vi è mai capitato di arrivare ad una partita di calcio a metà secondo tempo? Oppure ad una festa quando il cibo è finito e già i primi invitati cominciano a tornare a casa? Oppure in spiaggia, al tramonto, mentre le persone con la pelle arrossata radunano ombrelloni e teli e si preparano al rientro?...

I miracoli del fotoritocco

La foto qui sopra è una scansione tratta da City di qualche tempo fa, di proprietà dell’Ansa. L’articolo presentava una serie gialla in sei puntate mandata in onda da Sky con la direzione artistica di Salvatores e con Angela Baraldi protagonista. Ed è proprio di questo di cui vorrei parlare: l’attrice a sinistra è nella...

Quelle travi nell’occhio

Qualche tempo fa uno dei tanti pseudo artisti che cerca di compensare la mancanza di talento con la volgarità e l’offesa ha intitolato una mostra in una maniera oscena che non voglio neanche ripetere ("La Madonna piange…"), mostra che poi è stata soppressa. La reazione della chiesa di Bologna come succede spesso è stata quella...

I miei generi preferiti

Qualche tempo fa ho pubblicato un sondaggio per capire cosa guardano in tv i lettori di questo blog . Ci sono state solo due risposte. Allora? Ci diamo una mossa? Guardate che è gratis. E anonimo. Per stuzzicarvi, ho deciso di pubblicare tutti i miei gusti in termini di generi televisivi. Mi aspetto i vostri...

Buon viaggio, Piergiorgio

Qualche giorno fa è morto Piergiorgio Welby, il malato terminale che si è battuto perché gli venisse riconosciuto il diritto di rifiutare le cure e perché venisse spento il respiratore che tramite un tubo che gli ventilava artificalmente i polmoni sedici volte al minuto. Questo diritto non gli è stato riconosciuto, perché viviamo in un...

Ai spic inglisc

Hanno cominciato, qualche tempo fa, a pronunciare la sigla dvd “dividì” anzichè “divudi” per fare i fighi e mostrare che sanno l’inglese. Perché in Italia si dice “Vu” e non “Vi”: abbiamo le videocassette “vuaccaesse”, non viaccasse, guardiamo la tivù, non la tivì, e abbiamo anche una simpatica lettera, la w, che si chiama doppiavu,...