Una pizza tagliata a fetteDi solito ordino una pizza alle verdure, se possibile con farina integrale. Non sono un salutista, è che gli affettati cotti nel forno con la pizza sono una bomba a cui il mio organismo non si abituerà mai; non a caso se sono in vena di trasgressioni prendo una speck e grana, o una gamberetti e zucchine. Sono una persona semplice a cui piacciono queste pizze, e che non fa storie di fronte ad una tradizionale margherita. La quattro stagioni non mi piace, nemmeno la diavola, nemmeno quella con il tonno. Le ho assaggiate, non mi sono piaciute, ho fatto la verifica secondo il metodo scientifico e a quel punto ho potuto attestare che, visto che la pizza si paga, tanto vale pagare per una vegetariana che mi piace. Intera, se possibile, che va bene la salute e il controllo del peso, ma insomma, la vita non è un film italiano di sinistra degli anni settanta, per fortuna.

E allora perché, perché, perché (e sono tre) non ci ribelliamo di fronte a questa barbara usanza del giro pizza? Chiamano così, o con sinonimi altrettanto agghiaccianti, una terrificante esperienza in cui, anziché ricevere la tua meritata pizza, ti vedi arrivare della fette di pizze diverse. Così ne puoi degustare diverse, dicono. Degustare? Ma cosa devo degustare, se lo so già che la pizza con i funghi non mi piace? Così ci sarà di speciale in questa pizza americana, da costringermi ad assaggiarla prima di farmi dire che si, lo confermo, l’ananas sulla pizza mi fa cagare?

Eccoti allora cercare disperatamente delle fette che possano comporre, se non una pizza decente, almeno un qualcosa che le si avvicini. Con l’aggravante del giro pizza è che c’è sempre quello che in un modo o nell’altro si accaparra una pizza e mezzo, e tu potrai dirti soddisfatto se sarai riuscito a comporre sul tuo piatto una sagoma di Pac-Man fatta di fette di pizza margherita con uno spicchio di diavola, da cui toglierai tutti i carciofi. Mi dicono infatti che esista anche un tipo di giro pizza in cui  a prezzo prestabilito ti portano quanta pizza vuoi, ma a me pare una leggenda urbana, la verità è che il più delle volte paghi 10 pizze e te ne portano nove, che tanto così tagliate a fette chi vuoi che controlli.
Evviva il giro pizza! Che alla fine si chiama così perché oltre alla pizza ti girano anche… i piatti.