May day may day!

Odio qualunque festa, manifestazione, rassegna o celebrazione – italiana – che contenga la parola “day”.
Il no tax day, l’orribile (per il nome, intendo) Graduation Day, l’MTV Day.
Posso capire le feste d’importazione, come il Linux Day o il Columbus day, ma alle nostre, diamogli un nome che non ricordi un pacchetto di merendine (e con le family day, in omaggio il simpatico fischietto di LeccaLecca!) o una canzone pop anni ottanta.
Chiamatela festa della famiglia, se volete: ai miei tempi c’erano quelle meravigliose sagre paesane chiamate Festa dell’Unità, Festa dell’Amicizia, Festa dell’Avanti. Ammetterete che avevano ben altro tono rispetto ad un eventuale “Friendship Day”.
Come dite? Quelle erano feste politiche, organizzate da sezioni di partito per raccogliere consensi? E perchè, la manifestazione di sabato cos’era?

Un commento su “May day may day!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.