Camomilla tiepida

? di questi giorni la notizia di un parroco di Savona che ha organizzato un sistema ingegnoso per migliorare le relazioni con i fedeli: aperitivo per tutti dopo la messa. Così si fanno due chiacchiere, si conoscono le famiglie, si sta un po’ insieme. L’idea mi piace: sono un praticante ma non posso nascondere che certe volte, complici sacerdoti vispi come ghiri in letargo, la messa sia proprio noiosa, e comunque un po’ troppo fredda: si stringono le mani del vicino di posto senza neanche sapere chi è. Spero che la moda dell’aperitivo si diffonda, sostituibile a seconda delle esigenze: un gelatino per la messa dei bambini in estate, una tazza di te, un cocktail rigorosamente analcolico. Il problema semmai è scegliere la messa giusta: quella del sabato sera dalle mie parti offrirebbe sicuramente una camomilla non troppo calda ché si scioglie la dentiera…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.