Pareggio contro la Croazia

Europei 2024

Italia-Albania

Cambiaso è un giocatore talmente famoso all’estero che prima del cambio il quarto uomo gli ha chiesto se giocava nell’Italia o dell’Albania.

Georginho finisce tra i crampi. D’altronde 90 minuti di passaggi all’indietro avrebbero estenuato chiunque.

Secondo me la Spagna afferra l’Albania, l’affetta alla julienne, la cuoce e la serve su un letto di verdure mantecate.

Calafiori ha talmente tanta esperienza internazionale che prima di partire ha chiesto se bastava la carta d’identità che fare il passaporto di questi tempi è troppo sbatti.

Il presidente della federazione albanese ha affittato tre interi hotel per ospitare ex calciatori della nazione delle aquile.
– E il conto? Hanno chiesto gli albergatori tedeschi.
– Scrivi semplicemente “Giorgia” ha risposto sorridendo il presidente.

Anche dopo anni Georginho, come il peperone, si ripropone.

Voglio un taglio di capelli che mi renda indimenticabile, ha chiesto Dimarco al suo parrucchiere. Tranquillo Federico, ti ricorderemo eccome.

Italia-Spagna

Cuccurella è fuori dal tunnel-el-el-el del divertimento-oh-oh-oh.

Quale imponderabile legge dell’universo ci costringe a schierare in nazionale Cambiaso, ovvero io giocatore più scarso visto agli Europei di quest’anno, degli anni scorsi e della storia del calcio?

Uno contro uno, vince sempre l’uno rosso.

Quando lascerà il calcio, Cristante lavorerà da Leroy Merlin per tagliare pannelli di compensato.
Con i piedi.

Spagna 1 – Donnarumma 0

Il consiglio di ministri sta pensando di intitolare il Traforo del Gran Sasso a Giovanni Di Lorenzo, in onore del record mondiale di tunnel subiti in una sola partita.

Bene così, ci siamo giocati la vaccata quotidiana di Dimarco senza prendere gol.
Adesso è tutta discesa.

Italia-Croazia
Uno che lavora e dieci che guardano.
Questa nazionale è lo specchio del lavoro pubblico in Italia. Donnarumma uno di noi.

Catenaccio e difendere lo zero a zero.
Adesso riconosco i nostri valori.

O siamo in dieci ce ne manca uno, ragazzino vuoi giocare?
E Raspadori scende in campo.

Ho visto partite di Subbuteo con giocatori più mobili.

Tutte le volte che vedo le divise dei croati mi domando dove abbiano lasciato i cavalli.

Errare è umano, perseverare è diabolico, imbarazzare è Dimarco.

Io per il futuro qualche rinforzo nella nazionale cantanti lo cercherei.

È sempre bello far piangere i croati, però adesso facciamo il reso di Retegui, Le spese di spedizione le paghiamo con il PNRR ma vi prego rispediamolo nella pampa.

Non si rubava così dai tempi di Tangentopoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.