Il calzino infilzato

Qualche giorno fa il presidente della banca mondiale Paul Wolfowitz si è recato in visita in Turchia

I calzini del presidente

e finalmente ha permesso di aggiornare lo stantio settore delle barzellette e delle storielle divertenti sui confronti culturali.
Quello, per intenderci, che va dai rutti di approvazione dei mediorientali alla mania di sorridere e annuire dei giapponesi anche quando non sono favorevoli.
Il nostro si è presentato alla moschea di Edirne, accompagnato dalle autorità locali, e si è tolto le scarpe in segno di rispetto, mostrando al mondo intero una coppia di calzini bucati.
Ora, ci sono due spiegazioni. La prima, è che Wolfowitz ha due alluci taglienti come lame di coltello, per cui all’ora di pranzo ha già bucato quelli indossati la mattina.
La seconda, è che il politico ed economista abbia voluto lanciare un messaggio chiaro: guardate come siamo messi, noi che ci vantiamo di essere la principale istituzione economica al mondo. Se questa scelta dovesse avere dei proseliti, già si temono i pantaloni con la toppa sul cavallo di Bush e le mutande sfilacciate di Padoa Schioppa.
Orrore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.