Le bollicine

E per questo fine d’anno mi sento di consigliare ai nostri ascoltatori delle bollicine del 2003 prodotte in Toscana…
Cari lettori, l’ultima moda per essere davvero di tendenza e di mostrare di avere buon gusto è quella di parlare di “bollicine” e non di vino frizzante, o spumante. Sono ignorante come una capra in fatto di vini, ma qualcosa della lingua italiana credo ancora di conoscerla, e questa sineddoche delle bollicine non mi convince.
Anche la coca-cola ha le bollicine, come sanno bene i fan di Vasco, e ce le ha anche il chinotto e l’aranciata. Però un sommellier non potrebbe nemmeno lontanamente pensare di associare quelle bollicine a quello di un lambrusco.
Per non parlare di mia figlia quando le facciamo il bagnetto: di tanto in tanto fa delle bollicine anche lei, specie se sta digerendo.
Ma con tutto il bene che le voglio, non sono bollicine che mi sento di consigliare per il cenone…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.