Oggi va cos

Un pomeriggio silenzioso di pensieri dissolti in una strano stato tra la veglia e il sogno. Passeggio nel grigiore illudendomi di essere sempre lo stesso e interrogandomi sul soffio di vita che anima gli alberi intorno, il cane che rincorre festoso il padrone, la città che si affanna dietro la siepe. Quel soffio che ci attorciglia, ci guida, ci tiene aggrappati e poi ci lascia andare verso ignote destinazioni. L’uccellino svolazza smarrito, non comprende il cemento sotto di lui, non capisce le auto, non può adattarsi ai rumori che ne smorzano il canto. Può volare lontano, certo, verso altri prati e altri lidi, alla ricerca di quel mondo per cui fu creato e che se sta andando sotto barili di bitume. Può fuggire ma non può cambiare quello che lo circonda.E sopra di un sole svogliato, distante, un sole lontano siamo solo un puntino nel cosmo.
Le parole sono l’unico strumento che abbiamo per carezzare l’anima.
Oggi va così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.