Onore ai perdenti

Chiuse le Olimpiadi, ovviamente, com’è giusto che sia, si ricordano le imprese dei campioni onorati e vezzeggiati. A me piace però ricordare soprattutto coloro ai quali le olimpiadi non sono andate bene: mi piace pensare che a tutti noi, nella vita, è capitata (o capiterà) quella chiazza di neve fresca che ha mandato in fumo i sogni di Rocca. A molti capita di vincere sempre, tranne quando conta davvero; così come sono in tanti, penso a Carolina Kostner, a cui l’emozione ha fatto un brutto scherzo.
Capita a tutti, di cadere. L’importanze è rialzarsi, con un cerotto sul culo e il sorriso di chi ci crede ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.