Panico! Panico! Panico

Si sta per concludere il 31 gennaio. Non è un giorno come tutti gli altri, proprio no. Oggi scadeva il termine per pagare il bollo della macchina, il canone televisivo, l’imposta di registro sui canoni di locazione, l’autocertificazione per la borsa di studio universitaria, il versamento della quota annuale per l’iscrizione all’ordine dei giornalisti e di un sacco di altri ordini, e poi…E poi un sacco di altre scadenze di cui, mi rendo conto, vi importa un fico secco. Che volete farci? A furia di sentire parlare della minaccia incombente di Al Queida, dell’invasione degli extracomunitari, delle nuove malattie infettive e dei futuri disastri ecologici, m’è venuta voglia anche a me di distribuire un po’ di panico. Panico! Panico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.