Produttori di spazzatura

I biscotti impacchettati uno per uno, conservati dentro la più ampia confezione di plastica. Il bagnoschiuma racchiuso nella bottiglia di plastica contenuta da una confezione di cartone, con allegato un fogliettino pubblicitario di carta. Il software su cd, venduto in una bustina di plastica trasparente contenuta da una scatola di cartone inutilmente grossa.
Persino il prosciutto del salumiere ha più carta intorno che sostanza, ormai. Prima di parlare di discariche, inceneritori e raccolta differenziata, vogliamo una volta per tutte proibire per legge il packaging ossessivo a cui ci hanno sottoposto i produttori negli ultimi anni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.