San Natale da Taranto

Ieri è morto Natale Morea, il barbone (adesso li chiamano clochard perché è più elegante…) che salvò alcune ragazze da due teppisti che volevano violentarle e che lo massacrarono e lo ridussero in fin di vita. ? morto nella sua Massafra (Taranto), e tutta la sua città ha motivo di essere orgogliosa di questo piccolo eroe scappato di casa per nascondere la sua omosessualità e ritornato dopo quell’avvenimento che gli ha segnato la vita. Negativamente, perché da quelle percosse Natale non si è mai ripreso, ma anche positivamente, perché quel gesto importante da solo vale più di tante vite insignificanti di noi persone "per bene" fatte di lavoro, casa a rate e vacanze in offerta.
 Natale è morto da eroe, premiato anche dal presidente della repubblica: dubito che la Chiesa potrebbe mai fare santo un barbone omosessuale, ma se dovesse mai accadere Natale se lo meriterebbe proprio…

 Leggi l’articolo su Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.