Un monumento alla scimmia

Critichiamo spesso i cinesi con ragioni anche valide perché tendono a confondere il lavoro dipendente con la schiavitù, copiano tutto e poi lo rifanno più scadente, friggono troppo gli involtini primavera. Però stavolta voglio fare loro un complimento, perché l’Accademia delle scienze cinese ha deciso di innalzare un momento alle cavie da laboratorio. Un monumento per le migliaia, milioni di vittime (topolini, porcellini d’india, conigli, scimmie, orsi, e chissa chi altro ancora) che spesso tra atroci sofferenze perdono la vita per i nostri esperimenti scientifici. Tollerabili a denti stretti se permettono di curare malattie gravi, assolutamente incomprensibili quanto si tratta di cosmetici, alimentari, detergenti. A parte il fatto che non riesco a immaginare la forma che avrà questo monumento (e spero sinceramente sia simbolica) devo dire che mi sembra un atto di civiltà che dovremmo imitare. Un bel monumento al topo, o all’orango. L’importante è che ci sia una scritta evidente e resistente, affinché fra qualche millennio d’anni qualche scienziato non lo intepreti come il monumento a qualcuno dei nostri governanti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.