Collaudatore cercasi

Ci sono mestieri obiettivamente più faticosi di altri. Possiamo lamentarci quanto vogliamo della monotonia del lavoro d’ufficio, dei danni del computer (senza videogiochi installati), della sedentarietà, ma non scherziamo, lavorare nei campi o guidare tir è ben più stressante, anche se forse – ve lo concedo – si guadagna di più. E poi ci sono quei lavori oggettivamente pericolosi, e non pensate subito ai trapezisti, agli stuntman o ai piloti di formula uno. Pensate agli operai del settore siderurgico o chimico, per esempio. Infine ci sono mestieri difficili, ingrati, pericolosi, e che per giunta fanno sorridere solo a pensarci: pensate a quei disgraziati (è una professione, giuro) che devono porre i segnali provvisori in autostrada (segnalazioni luminose, triangoli, eccetera) quando ci sono incidenti; a quelli che per quattro lire testano il pillolo; oppure ai collaudatori. Pensate al signor Angelo Picotto, che ieri è salito sul suo camion carico di ghiaia per collaudare il ponte di Tramonti di Sopra (già ribatezzato Tremonti di Sopra, visto il fallimento e il buco causato), lavoro facile facile, quando, ops, bum sbarabum, il ponte è crollato docilmente ed si è sbriciolato nel nulla. Bel mestiere, quello del signor Picotto, che per fortuna se l’è cavata senza gravi danni.
Ragazzi, cercate lavoro? Fatevi sotto. Sono già aperte le selezioni per il collaudo del ponte sullo stretto: buona paga, lavoro facile, assicurazione esclusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.