Scrupoli di coscienza

Oggi la CEI ha detto che non si sogna di criticare il governo di centrodestra (giammai), solo che le sembra giusto far notare la situazione disperata di molti lavoratori che hanno perso il posto, di molte famiglie che non arrivano a fine mese, dei giovani condannati al precariato.
Senza spirito critico verso un governo amico (giammai!) ma solo, così, per ricordare che tutti abbiamo una coscienza e che dovremmo esercitarla ogni tanto.
Che lo scrupolo di coscienza stia venendo a loro che han fatto la campagna elettorale per chi siu ricorda dei giovani solo se di sesso femminile e di bella presenza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.