Tante piazze, nessun paese

Nell’ambito dell’iniziativa del Ministero per la Cultura “Ottobre, piovono libri”, il mio romanzo “Ballata in Sud Minore” verrà presentato il 15 ottobre alle ore 18 presso la Biblioteca Civica di Statte, in Via del Castello angolo Via Bengasi a Statte (Taranto).
Alla presentazione, che porta il titolo “Tante piazze, nessun paese” parteciperanno l’Assessore alla Cultura del Comune di Statte, la dottoressa Gabriela De Pace, lo scrittore tarantino Lorenzo Laporta e l’associazione culturale “Spazio Teatro” che proporrà la lettura di alcuni brani del romanzo.

3 commenti su “Tante piazze, nessun paese”

  1. La sera della presentazione a Statte del tuo libro, ci siamo presentati alla presenza di tuo padre che conosco come ex collega, come squisita persona e come amico. Ti premetto che non intervengo nei blog, non mi “intrometto da nessuna parte”; ma questa volta ho voluto fare una eccezione e te ne dico subito il motivo. Da un paio di giorni ho cominciato a leggere il tuo libro ed è stata veramente una piacevole sorpresa per me. E’ da tempo che non provavo “un piacere fisico” nel leggere un libro; in tante letture ho provato interesse, in altri curiosità di “come andava a finire”, ma il tuo libro è come “un ottimo caffè Illy” da apprezzare sorso per sorso. C’è, è vero, l’interesse di un vecchio stattese per questo adolescente che “vive” la sua giovinezza in un momento di transizione per questa nostra cittadina, ma è l’ammirazione per questa prosa sorniona, ironica, scorrevole e veramente piacevole. Veramente un libro raro! Inoltre penso

  2. Per l’inizio vedere il prossimo commento ….. inoltre penso che il tuo libro contribuisca ad arricchire la nostra “minuscola storia”, questa volta finalmente raccontata dai giovani.
    Ti ringrazio e.. salutami tuo padre.
    Leonardo Del Giudice

  3. Non c’è soddisfazione più grande per uno scrittore che incontrare un lettore contento! Grazie! Grazie molte per i tuoi apprezzamenti che mi mettono voglia di ricominciare a scrivere qualcosa di nuovo da far “assaporare”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.