La terza corsia dinamica

Chi vive a Bologna la conosce bene da tempo: la terza corsia dinamica. Quella che da anni pronettono come la risoluzione dei problemi della tangenziale cittadina. Non sono un ingegnere e faccio fatica a comprendere certi progetti, ma sono un aspirante scrittore e capisco i giochi di parole.
Di fatto a Bologna stanno introducendo una terza corsia di marcia nello spazio dove prima ce n’erano due.In questo modo si risolvono i problemi di traffico. Fantastico. Seguite l’esempio: vivete in un piccolo appartamento di 50 metri quadri? Inventatevi la sala dinamica, basta spostare i letti un po’ più in là quando ci sono ospiti.
E potremmo risolvere il problema dei posti negli ospedali con la corsia dinamica: basta mettere i pazienti in garage quando non ci sono le auto dei medici.
E per gli extracomunitari, facciamo l’appartamento dinamico: 20 cinesi dormono mentre altri 20 lavorano, quando i primi si svegliano i secondi gli danno il cambio. Come dite? Già lo fanno?
Diavolo di un cinese, ci ruba sempre le idee migliori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.