Ucciderne cento per salvarne uno

Non c’è niente di più eccitante che poter violare una regola avendo un valido motivo etico e legale che giustifica a farlo.
 Lo sanno bene certi autisti delle autoambulanze che sfrecciano a 150 all’ora sui viali cittadini, stracciando i rossi rischiando collisioni ad ogni angolo.
Capisco che c’è una vita da salvare. La citazione dell’abusata espressione maoista, rivisitata per l’occasione, si riferisce proprio a questo. Però ce ne sono altre centinaia da non perdere, quelle dei pedoni e degli altri automobilisti che per sventura si trovano a incrociare il percorso di queste freccie volanti.
Signori miei, mantenete il sangue freddo altrimenti nell’ambulanza da trasportatori diventerete trasportati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.