Un saluto ai signori

Ogni volta che una persona anziana se ne va, oltre ai sentimenti più intensi di chi l’ha conosciuta, c’è l’amarezza di tutta quell’esperienza, quel sapere e quelle conoscenze che chi ci lascia si porta con sé e che rende il mondo un po’ più povero di prima. In questi giorni se ne sono andati due personaggi diversi, ma accomunati da un grande senso dell’umorismo e da una signorilità e correttezza d’altri tempi: Niels Liedholm ed Enzo Biagi. Che se ne siano andati dispiace, ma è la vita, ci si dirà, ci si rassegna.
Il vero dramma è guardare chi ha preso il loro posto. Allenatori ignoranti che ripetono le stesse tre frasi a memoria e ricorrono spesso all’insulto. Giornalisti talmente preda della macchina produttiva che dimenticano che le idee non si possono vendere come le gomme da masticare.
Dalle mie parti si dice che ‘l trist no l vol manc Crist…

Un commento su “Un saluto ai signori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.