Veltroniade

Veltroni oggi ha indossato una cravatta blu.
Parisi, scandalizzato, chiede chiarimenti, perché intravvede in quel blu un avvicinamento neocentrista alle posizioni di Forza Italia.
La Bindi contesta il maschilismo laicista di Veltroni, che se vuole davvero proporsi come leader domani dovrà indossare una gonna di jeans e dopo domani una tenuta da suora ospedaliera con tanto di cornetta.
Schettini lamenta un inquietante progetto eversivo, perchè quella cravatta potrebbe nascondere qualcosa, un fermacravatta, per esempio, Letta piagniucola che lui di cravatte blu ne ha indossate tre contemporaneamente, ma i media non se lo sono filati comunque.
Adinolfi grida basta cravatte, sono un residuato fascista, e propone il suo fiocchetto celeste con l’immagine di Topolino.
A che servono le primarie nel partito democratico se gli unici concorrenti seri (Di Pietro, Colombo e Pannella) non possono partecipare e le pallide controfigure fanno a gara a far sembrare Walter il meno peggio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.